PORTOROTONDO – Il Teatro Mario Ceroli di Porto Rotondo ospita sabato 8 settembre, con inizio alle 20, la cerimonia di premiazione del Premio Navicella Sardegna, giunto alla diciassettesima edizione.

Dopo Cagliari, Castelsardo e Porto Cervo, che sono state la sede delle prime dodici edizioni, per il quarto anno consecutivo spetta a Porto Rotondo ed al suo scenografico teatro Ceroli, ospitare la prestigiosa cerimonia di consegna delle navicelle d’argento, divenuta negli anni uno degli eventi più affermati del settembre in Sardegna.

Ambasciatori di Sardegna nel mondo. Con le parole, la musica, lo sport, l’arte, hanno raccontato il cuore e l’identità dell’isola. Saranno sette le personalità sarde, di origine o di adozione, a cui verrà assegnato il prestigioso Premio Navicella. Anche per l’edizione 2018 la giuria formata da personalità del mondo della cultura, della comunicazione, del giornalismo, delle istituzioni, della medicina.

Le navicelle in argento, ideate e realizzate dall’orafo cagliaritano Bruno Busonera e ispirate al famoso bronzetto nuragico, vengono assegnate annualmente a personalità sarde, di nascita, di origine o anche semplicemente di adozione, che abbiano dato lustro alla Sardegna a livello nazionale ed internazionale. Dal 2015 alle tradizionali sette navicelle d’argento si è aggiunto un premio speciale, intitolato ad Olimpia Matacena, per molti anni vera anima organizzativa della manifestazione, premio quest’ultimo attribuito a personalità del mondo della comunicazione (giornalisti, editori, pubblicitari, fotografi, ecc.).

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi