Albo d’oro. I premiati edizione 2006

I PREMIATI DELL’EDIZIONE 2006

Francesco CossigaFRANCESCO COSSIGA. Premio Speciale navicella d’argento 2006 all’emerito Presidente della Repubblica Francesco Cossiga per non avere mai tradito la sua sardità. Per averne fatto non solo un vanto ma addirittura un punto di forza. Per aver portato il nome della Sardegna in tutte le occasioni ufficiali e non ufficiali possibili. Per ultimo, ma non meno importante, per aver conservato gelosamente e senza vergogna, anzi con orgoglio, la cadenza sarda che lo contraddistingue.

Erminio Costa

ERMINIO COSTA. Premio navicella d’argento 2006 al neuroscienziato Erminio Costa  per i suoi acclamati meriti scientifici, per la sua riconosciuta funzione di caposcuola e anche per aver diffuso nella grande America, con passione ed energia, qualità peculiari, della Sardegna e dei sardi la “conoscenza geografica” della nostra bella isola.

 

 

Nicola LeccaNICOLA LECCA. Premio Navicella d’Argento 2006 allo scrittore Nicola Lecca come sardo che ha saputo con la sua arte, nonostante la giovane età, consegnare alla letteratura pagine di incantevole bellezza e romanticismo. Ci piace pensare che in queste sue doti d’eccellenza, riconosciute da tempo dalla critica,  ci possa essere anche solo un frammento della Sardegna, isola che gli ha dato i natali.

 

SERGIO MEI. Premio navicella d’argento 2006 allo chef Sergio Mei, per aver portato nella cucina Sergio Meiinternazionale i colori, i sapori e gli aromi della terra di Sardegna attraverso l’utilizzo dei prodotti regionali più genuini. Per aver creduto negli anni, fortemente, in giro per il mondo,  che la terra natia gli avrebbe consentito di conferire un tocco di originalità e di qualità alla sua arte culinaria.

 

Guido MelisGUIDO MELIS. Premio navicella d’argento 2006 al prof. Guido Melis per aver fornito in anni di impegno intellettuale una analisi critica, della società  e della storia sarda e per i suoi studi sul funzionamento della pubblica amministrazione. Per l’autorevole voce di opinionista  a volte impietosa, ma sempre preziosa, libera espressione del proprio pensiero.

 

ANTONELLO SALIS. Premio navicella d’argento 2006 al musicista Antonello Salis per lo Antonello Salisstraordinario talento musicale cui si aggiungono un animo da poeta e una carica vitale fuori dal comune. Sardo di Sardegna ma cittadino del mondo. Innocente e puro come un gigante travestito da bambino.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi